was successfully added to your cart.

Il riscaldamento a pavimento è il sistema più economico per eccellenza. Fornisce un calore piacevole ed è ad alta efficienza energetica, non interferendo esteticamente, infatti il pavimento radiante ha anche il vantaggio di essere completamente nascosto nel pavimento, lasciando così le pareti completamente libere per mobili e decorazioni.

L’ installazione del riscaldamento a pavimento è adatta sia per nuove costruzioni che per ristrutturazioni. Particolarmente indicato nel secondo caso in quanto lo spessore richiesto per l’installazione e il suo collegamento è di 4mm . Non è necessario alcun tipo di installazione di caldaie o tubi.

RISCALDAMENTO PRINCIPALE O AUSILIARIO (PAVIMENTO CALDO)

Il riscaldamento a pavimento, può essere utilizzato sia come  riscaldamento principale che come riscaldamento ausiliario.

Nel sistema di riscaldamento principale (il caso più comune), l’installazione del  riscaldamento a pavimento elettrico mira a riscaldare l’ambiente alla temperatura richiesta. Il sistema di regolazione prende come riferimento la temperatura dell’aria e utilizza la temperatura del suolo come limitatore per impedire al pavimento di raggiungere una temperatura troppo elevata e non confortevole. La superficie installata dipende dalla potenza totale richiesta, solitamente per avere un calore omogeneo viene coprerta l’intera superficie libera della stanza.

Come sistema di riscaldamento ausiliario o pavimento caldo , il pavimento radiante elettrico mira a fornire un pavimento a una temperatura confortevole durante la presenza dell’utente. Il sistema di regolazione prende come riferimento la temperatura del suolo, ma non controlla la temperatura dell’aria. Potrebbe essere necessario un sistema di riscaldamento principale (pannello radiante, radiatore, ecc.) Per mantenere la temperatura dell’aria al livello richiesto, il sistema di pavimento aggiuntivo potrà essere installato solo in alcune aree prescelte (ad esempio davanti alla doccia o alla vasca).

TIPI DI IMPIANTI CONSIGLIATI PER IL RISCALDAMENTO A PAVIMENTO

Esistono diversi modi per installare il pavimento radiante elettrico . Tuttavia, va tenuto presente che esistono due tipi di prodotti di installazione molto diversi:

  • Il cavo di riscaldamento (o rete di riscaldamento ) che dovrà sempre essere installato in un materiale conduttivo (cemento, colla, ecc) per una corretta dissipazione del calore dalla copertura del cavo alla costruzione. Consigliato in nuove costruzioni e ristrutturazioni.
  • AL-MAT lastra in alluminio riscaldante  installata a secco, direttamente sotto il pavimento laminato senza cemento o strato di colla. Questo prodotto non può essere installato su pavimenti in ceramica che devono essere riparati dal cemento. Consigliato in casi di ristrutturazione, anche in ambienti umidi come bagni.

SISTEMA DI RISCALDAMENTO DIRETTO

È la forma più comune d’installazione. L’elemento riscaldante è posizionato direttamente sotto il pavimento. Viene utilizzato sia per riscaldamento aggiuntivo o comfort per un pavimento caldo che per il riscaldamento principale.

La potenza installata è generalmente compresa tra 60 e 160 W / m² a seconda del tipo di casa e delle perdite termiche calcolate per il riscaldamento principale. Nel caso di riscaldamento aggiuntivo o comfort per un pavimento caldo, la potenza installata è maggiore, circa 150 W / m².

Il cavo scaldante si trova direttamente sul cemento flessibile o su un cemento autolivellante. La potenza lineare del cavo sarà limitata (10-15 W / m) per coprire maggiore superficie e una distribuzione omogenea del calore.

Il foglio radiante può essere utilizzato SOLO posizionato appena sotto il pavimento laminato . Nel caso di aree umide, la pellicola riscaldante viene sostituito dalla coperta in alluminio  con lo stesso tipo di installazione a secco.

In caso di ristrutturazione , solitamente è disponibile uno spessore molto ridotto per l’installazione del sistema di riscaldamento. Ciò nonostante, grazie agli speciali isolanti ,  il sistema può essere posizionato in pochi centrimetri, direttamente sul pavimento esistente, sia con foglio radiante (oltre spessore <1 cm) sia con cavo scaldante (oltre spessore <1,5 cm).

INSTALLAZIONE PELLICOLA RADIANTE

  1. Pavimenti in laminato
  2. Sonda di messa a terra
  3. Barriera al vapore
  4. Telo riscaldante ECOFILM
  5. Isolante termico
  6. Pavimento originale (piastrelle – cemento)
  1. Pavimenti in laminato
  2. limitando la sonda del suolo
  3. Coperta AL
  4. Isolante termico
  5. Pavimento originale (piastrelle – cemento)

INSTALLAZIONE CON TAPPETO IN ALLUMINIO ALMAT

INSTALLAZIONE CON CAVO O RETE RISCALDANTE

  1. Rivestimento del pavimento
  2. Colla flessibile
  3. Coperta riscaldante o cavo scaldante
  4. Sonda del suolo nel tubo protettivo
  5. Isolamento termico aggiuntivo F-BOARD
  6. Colla flessibile
  7. Pavimento originale (vecchie piastrelle, cemento)

Per l’applicazione del RISCALDALDAMENTO AGGIUNTIVO per pavimento caldo, il riscaldamento funziona in modo tempestivo e per intervalli di tempo ridotti. La reattività del sistema e la velocità di riscaldamento sono fondamentali. Pertanto, si consiglia vivamente di utilizzare un ulteriore isolamento termico, appena sotto l’elemento riscaldante come nello schema precedente.

Per un sistema di riscaldamento in nuova costruzione , in cui lo spessore del sistema non è più un fattore limitante, l’isolamento del pavimento sarà curato per ottimizzare l’operabilità e l’efficienza del sistema di riscaldamento. Si consiglia uno strato isolante di circa 8-10 cm per un pavimento sopra una stanza o terreno non riscaldato e circa 5 cm per un pavimento riscaldato al di sotto ( ad esempio secondo piano). Solitamente vengono utilizzati isolanti in polistirene espanso o estruso con una densità sufficiente per impedire al cavo di affondare nello strato isolante (densità superiore a 25 kg / m 3 ).

INSTALLAZIONE CON CAVO RISCALDANTE O COPERTA RISCALDANTE DI NUOVA COSTRUZIONE

  1. Rivestimento del pavimento
  2. Sonda del suolo nel tubo protettivo
  3. Cemento autolivellante
  4. Coperta riscaldante o cavo scaldante
  5. Isolamento termico
  6. Base in cemento

SISTEMA DI RISCALDAMENTO SEMI-DIRETTO

Questo sistema viene utilizzato solo per il riscaldamento principale utilizzando cavo sfuso oppure pre-assemblato su rete. Il cavo, o la rete,viene posizionato direttamente sull’isolante termico e coperto con cemento o cemento, oppure al centro della lastra di cemento, ad esempio nella rete metallica.

Il sistema di riscaldamento ha un’inerzia più lunga rispetto al sistema diretto, ma non gli consente di funzionare come un sistema di accumulo. Il cavo scaldante può essere posizionato con un passaggio più importante e quindi avere una potenza lineare più importante (fino a 18 W/m), riducendo così i costi di acquisto. Questo comporta un l’installazione più complicata e richiederà un aumento graduale della temperatura per il primo avvio

INSTALLAZIONE SEMI-DIRETTA CON CAVO RISCALDANTE O COPERTA RISCALDANTE

  1. Rivestimento del pavimento
  2. Sonda del suolo nel tubo protettivo
  3. Strato portante in calcestruzzo galleggiante
  4. Maglia d’acciaio
  5. Coperta riscaldante o cavo scaldante
  6. Isolamento termico
  7. Base in cemento

SISTEMA DI ACCUMULO

Questo sistema è utilizzato solo in casi particolari specifici.

A causa della sua difficile regolazione e della scomparsa delle tariffe elettriche notturne, Il terreno ha bisogno di uno strato sufficientemente spesso (12-15 cm di cemento) in cui il calore si accumula in un periodo di tempo (di solito di notte) per coprire le esigenze di riscaldamento durante il giorno. Per raggiungere una potenza superficiale fino a 250 W/m vengono utilizzati cavi più resistenti con un’elevata potenza lineare (20-33 W / m)

INSTALLAZIONE DI ACCUMULO CON CAVO SCALDANTE

  1. Rivestimento del pavimento
  2. Sonda del suolo nel tubo protettivo
  3. Strato di accumulo di calcestruzzo
  4. Cavo scaldante
  5. Strato di accumulo di calcestruzzo
  6. Maglia d’acciaio
  7. Isolamento termico
  8. Base in cemento

Questo tipo di installazione viene utilizzato quando la potenza necessaria non è disponibile durante il giorno, ad esempio nelle industrie che hanno un elevato consumo di elettricità durante il giorno e sono più ridotte durante il turno di notte o in aree isolate in cui il sistema di distribuzione dell’elettricità è insufficiente.

Viene anche utilizzato nelle aree montane, in particolare per i piani superiori, per mantenere una temperatura minima in tutto l’edificio, indipendentemente dall’occupazione dei piani ed evitare danni da gelo. In questo caso, è combinato con altri sistemi di riscaldamento ausiliari (pannelli radianti, o radiatori o termoconvettori) per raggiungere una normale temperatura ambiente.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL PAVIMENTO RADIANTE?

Chiamaci allo 030 9361875 o inviaci il seguente modulo e ti contatteremo al più presto per darti tutte le informazioni sul nostro sistema di riscaldamento a pavimento..

Nome e Cognome*
Azienda*
Provincia*
Telefono*
Email*:
Oggetto
Note
*Dichiaro di aver letto l’informativa sulla privacy e di essere consapevole che il trattamento dei dati è necessario per ottenere i servizi offerti dal sito.


VISITA IL NOSTRO NEGOZIO ONLINE

Nel nostro negozio online puoi acquistare tutti i nostri prodotti in modo comodo e veloce, 24 ore al giorno